Le cause del pistone grippato e come rimediare

Le cause del pistone grippato e come rimediare

A volte capita che il motore di un mezzo o di un sistema smetta di funzionare, vittima del fenomeno del grippaggioQuesto avviene quando alcuni elementi all’interno tendono a bloccarsi o a generare uno sfregamento, dovuto a differenti cause, provocando una momentanea o permanente interruzione della funzionalitàIl sistema a pistoni viene utilizzato soprattutto nei veicoli dotati di motore a 2 o 4 tempi, che subiscono l’effetto di questo condizione risultando infine irrimediabilmente rovinati.

Come riconoscere un pistone grippato?

Ciò che salterà subito all’occhio anche all’automobilista più inesperto è un improvviso calo dei giri con il gas aperto, la pedina d’avviamento che non si preme adeguatamente o risulta addirittura bloccata, un rumore metallico accompagnato da un calo delle prestazioni nel breve termine, fino al totale spegnimento del mezzo.

Altri segnali sono decisamente più difficili da cogliere, come una lieve instabilità nei giri, un pedale poco fluido e una difficoltà superiore a mantenere la macchina al minimo, come invece solitamente accade senza che nemmeno ci si possa accorgere. Alla prima avvisaglia è opportuno recarsi dal proprio meccanico di fiducia, per evitare che il danno diventi impossibile da riparare. Possono infatti risultare rovinati i supporti di banco, i cuscinetti o il mantello del pistone, arrivando a graffiare la parte più interna.

Quali possono essere le cause del pistone grippato?

Le cause di un pistone grippato possono essere molteplici e spesso sono causate da una scarsa manutenzione da parte del conducente oppure da un veicolo ormai vecchio e soggetto all’usura del tempo. La prima causa di questo fenomeno è la mancata lubrificazione dell’intero gruppo termico, lasciando che i vari elementi lavorino a temperature troppo elevate sfregando tra di loro e provocando pericolose scintille.

In secondo luogo la responsabilità potrebbe derivare da un eccessivo sforzo a pieno gas, soprattutto se perpetrato per un tempo prolungato tenendo i giri al massimo. Capita alcune volte che la macchina sia poi soggetta a una carburazione errata, che può provocare seri squilibri a tutto il motore e provocare il grippaggio del pistone, andando a rovinare l’intero sistema. La carenza di combustibile impedisce infatti alle varie componenti di raffreddarsi correttamente, alzando troppo i gradi nel veicolo stesso.

Procedendo nelle cause più frequenti, potrebbe accadere che il sistema di raffreddamento sia danneggiato o addirittura non funzionante, perdendo acqua o presentando una valvola termostatica non perfettamente integra. Un clima non adeguato porta infatti a un’errata dilatazione del pistone, che non permette al cilindro di muoversi come dovrebbe provocando un certo sfregamento.

Infine il problema potrebbe derivare dal cattivo gioco tra le parti, a causa di una lubrificazione inadeguata al funzionamento richiesto. In particolare potrebbe capitare che in alcune condizioni il velo lubrificante possa bruciarsi, andando a vanificare l’azione prevista in sede di realizzazione del veicolo.

Come rimediare al pistone grippato?

Se ritieni che il tuo pistone sia grippato dovrete in primo luogo appurare la cosa. Se hai una certa esperienza con la meccanica potrai procedere rimuovendo le candele e provando a far ruotare il motore a mano, azione che dovrebbe risultare piuttosto agevole nei veicoli di piccole dimensioni, mentre è più difficile in altri generi di mezzi, dove è richiesto l’ausilio di un palanchino.

A questo punto puoi provare a inserire dell’olio penetrante attraverso il foro della candela, operazione che dovrebbe funzionare se la situazione non è ancora troppo grave. Se la condizione sembra migliorare il consiglio è quello di spruzzare il prodotto per le due settimane successive, in modo che il meccanismo venga adeguatamente lubrificato e la macchina riprenda a funzionare come dovrebbe.

Dopo alcuni giorni provate quindi a ruotare l’albero motore, per verificare se l’operazione risulta più agevole e richiede meno forza della prima volta. Se non funziona sarà necessario rimuoverlo, eliminando prima la testata del cilindro, per cercare di capire quale degli elementi è rimasto bloccato.

Come evitare che un pistone si grippi?

Per fare in modo che il tuo motore non subisca un grippaggio, è opportuno effettuare una corretta manutenzione al motore ad opera di un esperto del settore, che sappia valutare se tutti i parametri presentano livelli corretti. In primo luogo sarebbe necessario verificare se la lubrificazione è abbastanza consistente, così da impedire alle parti di sfregare tra loro in maniera pericolosa. Inoltre il sistema di raffreddamento deve essere mantenuto integro, in modo da evitare il surriscaldamento interno e la deformazione dei materiali.

Fai molta attenzione a non utilizzare una carburazione errata, poiché questa potrebbe influire negativamente non solo su questo aspetto, ma compromettere il funzionamento globale del mezzo. Con alcune piccole accortezze ripetute nel tempo, soprattutto per quello che riguarda i motori nuovi, è possibile evitare che il pistone si ingrippi di frequente.